Coi piedi a mollo e addosso niente.

coi piedi a mollo

Quelle che vedete qui sono le mie caviglie gonfie immerse, con l’accompagnamento delle scarpe, in un’acqua cristallina presso le Gole dell’Alcantara, un’oasi naturalistica con cascatelle ed acqua ghiacciata.

Non facevo una cosa così da…non ricordo nemmeno io quando, in effetti.

Sono in Sicilia, ho deciso di “sacrificare” il mio agosto e (forse) parte del mio settembre ad un paio di esperienze workaway, una a Taormina e l’altra a Catania. Potevo fare una cosa più figa e decidere di andare all’estero, lo so.

Ma per quest’anno il mio agosto, dopo anni passati in uno scavo archeologico universitario, doveva avere una sola prerogativa: ogni mattina, al mio risveglio, mi sarei dovuta affacciare e avrei dovuto vedere la linea dell’orizzonte che divide il cielo e il mare. Avrei potuto comunque scegliere una destinazione straniera, tipo Malta o Palma de Maiorca o Chenesò…ma io in Sicilia non c’ero mai stata e onestamente mi sembrava una vergogna decidere di andare fuori e non visitare neppure un po’ quest’isola…qui, dove l’Italia finisce (o inizia?).

taormina
“…che se è vero che c’è un panorama che ti pacifica il cuore, ti fa esplodere il cuore…in sette miliardi di pezzi…senza dolore”

Sono da nove giorni, quindi, in questa terra. Forse, col senno di poi…alla luce del fatto che non sono retribuita e devo provvedere anche al vitto…Taormina non è stata proprio la scelta migliore…A me tutti avevano detto che era bella, ma credevo in un modo selvaggio e non sciccoso…Comunque sia, con qualche escamotage ce la si fa…e poi, sono in uno dei posti più belli del Mediterraneo, potrò fare la figa a casa vantandomi di averci vissuto per tre settimane…Certo…ho costretto il mio corpo ad abituarsi al Nescafè che rubacchio dagli appartamenti della struttura dove lavoro, dopo che gli ospiti (per lo più stranieri) vanno via; il tonno sta diventando il mio migliore amico e ho deciso che sia arrivato il momento giusto per testare quanto sia davvero allergica al nichel contenuto nei pomodori crudi, facendoli diventare la mia verdura preferita…ma mi cibo anche di brioche con il gelato e di granite…sono pur sempre in Sicilia, mizzeca.

Sono per lo più sola, i miei coinquilini (su cui scriverò un post specifico, lo giuro…ovviamente son tutti dei bei tipini particolari) lavorano come me, quindi non è che si esca a fare baldoria toda la noche con loro o con chicchessia, ma va bene così, devo dire la verità…io baldoria toda la noche se voglio posso farla tranquillamente anche a casa mia, quindi, figuratevi (e poi mi dicono di godermi stà solitudine perché a Catania le cose cambieranno…e forse, onestamente, sono pure contenta). Embè, lavoro, vado al mare, mangio agli orari che decido io, passeggio per le vie principali e i vicoli in cerca di bellezza da catturare con gli occhi…

Mi chiedo “ma chi me l’ha fatto fare” quando il padrone della casa in cui dormo (sui monti che più monti non si può…dieci minuti di scale…e ripeto dieci-solo per arrivarci) insiste per invitarmi fuori nonostante gli abbia ripetuto dieci volte di non insistere oppure quando mi ritrovo a pulire il bagno dell’appartamento numero 4 perché la signora Pina, la mitica signora che si occupa delle pulizie, non c’è quel giorno…Ma poi penso alle cose belle che sto vedendo, al fatto che dopo i primi giorni mi piace stare da sola con me stessa e che, in fondo…ogni mattina al mio risveglio c’è proprio tutto quello che volevo…la linea dell’orizzonte che divide il cielo dal mare e libera e apre la mente.

Non so chi me l’abbia fatto fare ma quando tornerò non sarò la stessa, ne sono sicura.

Annunci

3 thoughts on “Coi piedi a mollo e addosso niente.

  1. E’ un grande vittoria quella di riuscire a stere bene con se stessi. Ti confesso che è anche la mia grande paura e il motivo per cui ritardo le mie scelte. Ti seguo in questa tua avventura e mentre virtualmente incoraggio il tuo cammino, dico a me stessa: chi ce l’ha fatto fare? La risposta che mi do è: la voglia di cambiare e allo stesso tempo di riconoscersi.
    Buon viaggio! Buona avventura!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...